Viaggio alla ricerca della mia storia
Il ritorno alle case espropriate nel 1948 tra memoria e cultura

La serata inizia con la rappresentazione di alcuni passaggi del racconto Ritorno ad Haifa che Ghassan Khanafani ha scritto dopo la guerra dei Sei giorni.

Il viaggio di questo modulo è un viaggio dell’interno, sulle tracce della memoria personale e comunitaria. Ed è un viaggio che viene raccontato attraverso la cinepresa.

Protagonisti della serata sono la filmaker Sahera Dirbas e i suoi documentari che accompagnano alcuni palestinesi in quel doloroso percorso di visita alle case da loro abitate prima del 1948 e che ora ospitano famiglie israeliane.
Sono viaggi a ritroso nel tempo e nello spazio per ritrovare la propria identità e le tracce del proprio passato; sono viaggi in cui si mettono a confronto ricordi e realtà, ma soprattutto sono viaggi in cui ci si confronta con l’altro, con l’occupante, con l’israeliano.

La discussione si alternerà a frammenti dei filmati di Sahera Dirbas, tra cui A Handful of Earth, e Estraneo in casa mia. Nonché di filmati prodotti dalla casa di produzione torinese Stefilm, quale Song in a narrow path, di Akram Safadi.

Saranno letti anche brani tratti dal volume di Susan Abulhawa, Ogni mattina a Jenin, laddove il ritorno è un ritorno dall’estero nella terra della famiglia abbandonata nel 1967, un ritorno che immediatamente si scontra con l’arroganza dell’occupante.

Introduce e modera: Luciana Castellina
Discutono: Giaime Alonge, Wasim Damash, Sahera Dirbas, Rula Khoury, Edoardo Fracchia
Sala polifunzionale Museo d’Arte Orientale (MAO) Torino
31 marzo 2014