“Creare dei ponti fra soggetti, circoli, gruppi d’interesse, cooperative, collettivi, centri sociali, mondo sindacale, scuole… con altrettante realtà palestinesi esistenti è un compito fondamentale che ci proponiamo da sempre. È indispensabile per far sentire al Popolo Palestinese che non è solo nella sua lotta”.

Il Comitato di Solidarietà con il Popolo Palestinese è un comitato indipendente e autonomo, composto da vari soggetti italiani e palestinesi di varia estrazione politica. Quasi tutti hanno alle loro spalle una lunga storia a fianco del Popolo Palestinese.

Nel settembre del 2000, con lo scoppio della Seconda Intifada, si è reso necessario ed indispensabile un loro maggior coinvolgimento in un lavoro più organizzato, definito e coordinato.

Fin dall’inizio si è posto, come nodo fondamentale, il problema della informazione e della controinformazione, dal momento che le notizie che circolano sui mass media non solo sono ampiamente deformate, ma falsificano completamente la realtà della lotta e della resistenza in atto in Palestina.

Il Comitato si è preso quindi l’impegno di riportare e sostenere le istanze di chi quotidianamente lotta contro la campagna di annientamento condotta dallo Stato d’Israele. Con il continuo aggravarsi della situazione economica nei Territori Occupati, il Comitato non ha potuto esimersi dal sostenere economicamente una serie di progetti inviati di volta in volta dalla Palestina, scegliendo quelli ritenuti più urgenti. Il sostegno economico viene coperto organizzando sottoscrizioni, incontri, vendita di materiale informativo e cene di autofinanziamento.

Concretamente sul territorio il Comitato organizza dibattiti, assemblee, cortei, presidi cittadini, incontri nelle scuole ed altre iniziative.

Attualmente il Comitato dispone di un ricco archivio di materiale informativo: mostre, materiale audiovisivo, libri.

Per sostenere il Comitato è possibile donare il 5 x 1000 della dichiarazione dei redditi.

Terrapalestina